Crea sito

Misteri Alto Sangro

Luoghi, storie e misteri del Alto Sangro

La svastica di Alfedena, un enigma dal passato

Nell’immaginario collettivo, la svastica è un simbolo negativo collegato al nazismo e pertanto evoca ogni genere di orrori e nefandezze. Come può spiegarsi allora la presenza di una svastica su un reperto di origine sannita rinvenuto in uno scavo archeologico effettuato nel 1979 ad Alfedena?

Continua a leggere

Enigmatiche croci a Castel di Sangro

La croce, simbolo cardine della cristianità che rimanda allo strumento usato per l’uccisione di Cristo ma anche simbolo della sua resurrezione e vita eterna.
Tuttavia la croce è un simbolo antichissimo, riscontrabile fin da tempi remoti in diverse culture e con diversi significati.
Nel mondo cristiano non è raro trovare simboli religiosi al di fuori dei luoghi adibiti al culto bensì croci ed altri simboli sono presenti sulle facciate degli edifici come anche incise nella nuda roccia.

Continua a leggere

La notte di San Giovanni: la rugiada, le erbe e il talismano

Per i nostri antenati la notte tra il 23 e il 24 giugno, vigilia di San Giovanni Battista, era una notte magica. In molti paesi d’Abruzzo la si trascorreva vegliando e compiendo affascinanti rituali, reliquie pagane legate al solstizio d’estate. Si raggiungevano alture, promontori e spiagge per assistere al momento più solenne della festa: il sorgere del sole. E si diceva che il sole sorgendo danzasse o si tuffasse per tre volte nel mare, e che addirittura si riuscisse a scorgere nel suo disco la testa decapitata e insanguinata di San Giovanni.

Ma in cosa consistevano gli antichi rituali della vigilia di San Giovanni?

Continua a leggere

Piante magiche

Noi tutti siamo a conoscenza della varietà e delle molteplici virtù del mondo vegetale. Basti pensare all’immenso apporto che offre nella farmaceutica per la cura delle malattie umane. In questo articolo, però, vogliamo parlarvi di un aspetto meno noto ovvero vogliamo parlarvi di ataviche credenze abruzzesi o europee sul mondo magico delle piante.

Continua a leggere

La Montagna Spaccata

Iride smeralda dei boschi riflessi
specchio del cielo azzurro o foriero di tempesta
paradiso degli uomini e dimora per gli animali della foresta
sembra soltanto un lago ma nel cuore ti resta.

GS

Continua a leggere

Amuleti di pietra

Che funzione avevano le pietre a forma di uovo?
Che cos’era la pietra del fulmine, ritenuta in Abruzzo dai nostri antenati uno tra i più potenti amuleti contro il male?
Lo scopriremo insieme nel corso della nostra indagine che ci riserverà, come sempre, delle piccole sorprese.

Continua a leggere

Sanctuarium – dove si narra dei Santi e Beati a Castel di Sangro

Commedia (Paradiso, Canto XXXI) – Dante

La ‘Candida Rosa’, con questo simbolo Dante immaginava il luogo Celeste dove, nei suoi petali, dimoravano le anime dei più puri: santi e beati. Ma in luoghi a noi ben più vicini vi riposano i corpi, e Castel di Sangro ha ospitato ed ospita ancora le spoglie mortali di cinque di loro, che avevano vissuto una vita retta nella via religiosa che avevano abbracciato.

Continua a leggere

Il cavallo bianco

A Castel di Sangro si conserva il ricordo di un misterioso cavallo bianco che appariva tra le rovine del castello medievale e, discendendo il Colle di San Giovanni, giungeva verso “Vivaluccio” sino all’abbeveratoio.
Quando il cavallo bianco si manifestava, di lì a poco si sarebbero verificate disgrazie ed eventi negativi per la città.

Continua a leggere

Antri oscuri

In un precedente articolo vi abbiamo parlato di grotte dall’influsso positivo e rupi dal potere rigenerante, usate forse da monaci e santi per meditare e coltivare la propria spiritualità (VAI ALL’ARTICOLO ). Ma non tutte le voragini della terra nascondono vicende e leggende liete e positive; in questo articolo ci addentreremo proprio in tali oscure cavità. 

Le aperture della terra: inghiottitoi, voragini, pozzi, cunicoli sotterranei e antri oscuri nelle montagne, sono luoghi inaccessibili che hanno destato sempre il desiderio di penetrarvi per scoprire tesori nascosti.

Continua a leggere

Dolci di Natale nella tradizione dell’Alto Sangro

Cogliendo l’occasione per porgervi i migliori auguri per le festività natalizie, vi proponiamo un articolo incentrato sulla ritualità e sulle tradizioni abruzzesi inerenti i cibi legati al Natale. In particolar modo focalizzeremo la nostra attenzione su due dolci, particolarissimi, e tipici dell’Alto Sangro: il capitone di Barrea e i susamielli di Castel di Sangro.

Continua a leggere

Page 1 of 4

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén